La storia

La Storia

Trans Tunisian Pipeline Company è la società costituita da Eni per finanziare la costruzione del tratto tunisino del sistema di trasporto che collega le riserve di gas naturale dell’Algeria all’Italia.
Il gasdotto TTPC è entrato in esercizio nel 1983.
Nel 1994 è stato completato il primo significativo potenziamento del gasdotto transtunisino, attraverso la posa di una seconda linea e l’adeguamento del sistema di compressione.
L’attraversamento della Tunisia é stato realizzato, sia nel caso della prima linea sia nel caso della seconda, a seguito di accordi stipulati tra Eni e lo Stato tunisino, sottoscritti rispettivamente il 25 ottobre 1977 ed il 6 marzo 1991. A seguito dell’approvazione da parte dell’Assemblea Nazionale, tali accordi sono divenuti legge dello Stato tunisino.

Nell’ambito dei summenzionati accordi, che prevedono la facoltà di TTPC di procedere ad interventi atti ad aumentare la capacità del sistema di trasporto, nel corso del 2008 TTPC ha realizzato un secondo potenziamento del gasdotto transtunisino, potenziando il sistema di compressione già presente e costruendo due nuove centrali di compressione.